“Il cuore non si vede” di Chiara Valerio

Risente di una certa familiarità con La metamorfosi (Die Verwandlung) di Kafka, l’incipit del nuovo romanzo di Chiara Valerio, Il cuore non si vede (160 pagine, 17,50 euro), pubblicato da Einaudi. Romanzo vincitore del Premio Mondello 2020. Una fratellanza tra Gregor Samsa che «un mattino, al risveglio da sogni inquieti… si trovò trasformato in un enorme insetto», e Andrea Dileva, un moderno-uomo-mitico che una mattina si sveglia e scopre di non avere più il cuore.

“Cuori arcani” la fiaba gotica di Melissa Panarello

Melissa Panarello, scrittrice e astrologa catanese, torna in libreria con il suo decimo romanzo dal titolo Cuori arcani (Mondadori 2020, pag. 188), in cui la magia, i tarocchi e le leggende siciliane delle “donni di notti” dominano la scena della sua fiaba gotica.

Nawal al-Sa‘dawi

Nawāl al-Saʿdāwī è una scrittrice, psichiatra, nonché militante femminista egiziana. Ha scritto numerosi libri sulla condizione della donna dell’Islam, dedicando particolare attenzione alla pratica della mutilazione genitale femminile, ancora presente in alcune parti della società egiziana. Molto nota nei paesi arabi e in molte altre parti del mondo, i suoi romanzi e libri sulla situazione delle donne hanno avuto un profondo effetto sulle generazioni successive di giovani donne nel corso degli ultimi 4 decenni.

“Città metafisiche” di Ilaria Palomba

Cos’è una città metafisica? Cosa diventa l’individuo che si muove in quegli spazi altri? Uno spiraglio, una fuga, un mattino in clausura, un dolore stagnante, una lacrima secca o una dama bianca che avanza dopo aver attraversato la notte e le ombre degli incubi? La poesia di Ilaria Palomba nella nuova silloge “Città metafisiche” (Ensemble…

“Pazza d’amore” di Adèle Hugo. A cura di Manuela Maddamma

<<Sono bella, bella, ho un carattere di ferro, una mente duttile, sono essenzialmente la figlia regina di Victor Hugo.>> “Pazza d’amore” di Adéle Hugo (Fandango libri, 2020), curato da Manuela Maddamma, ricompone una storia a brandelli fatta da lettere, squarci di follia e menzogne. Adèle, figlia del Poeta Victor Hugo, era bella, giovane e spudorata.Troppo…

“Senza” di Massimo Cracco

Restare immobile è la mia soluzione. Senza (Autori Riuniti, collana I nasi lunghi) di Massimo Cracco è un corpo estraneo nel panorama letterario. Un testo inedito e dissacrante, forse anche crudele. Un’ estasi fredda per dirla con le parole di Thomas Mann, capace di lasciare  attoniti e tuttavia affascinare. Trama:Paolo, tredicenne di Verona, casualmente scorge…

“Diario di una figlia poeta” di Anna Maria Farabbi

: Diario di una figlia poeta di Anna Maria Farabbi A tredici anni sono uscita di casaperché mio padrenon voleva che scrivessi poesie.Avrei dovuto essere normale pratica e mite.Da allora camminando mi sono chiestal’utilità se davvero esiste una mandorla atomicanutriente nella poesia.E se il mio orto interioreun solo verso lavorato anni e annipuò barattarsi con…